IL TEATRO SIETE VOI-In scena, tre maggiordomi e un bebè, una follia clownesca di pantakin.

COSTA DI ROVIGO (RO) – Cambio di programma per “Il teatro siete Voi-Estate 2022”, che per la data di Costa di Rovigo, sabato 6 agosto, alle 21, in piazza San Giovanni battista, porterà in scena lo spettacolo di Pantakin teatro, “Tre maggiordomi e un bebè” in luogo dell’annunciato “Abat-jour, una storia perfetta”. In “Tre maggiordomi e un bebè” c’è una trama teatrale comica, infarcita di richiami all’arte della clownerie. Lo spettacolo è adatto ad ogni pubblico, trattandosi di circo-teatro e non di teatroragazzi. La regia è dell’inesauribile Emanuele Pasqualini, che è anche nel cast, insieme a Carla Marazzato e Manuele Candiago. La produzione è della veneziana Pantakin teatro, molto a suo agio con questa rappresentazione a metà strada tra la commedia brillante ed il teatro di maschera della Commedia dell’arte, dove però, le maschere non sono quelle goldoniane, bensì quelle psicologiche dei clown di derivazione circense.

Biglietto unico di tre euro, acquistabile in loco a partire dalle ore 20. A chi prenota è garantito un posto nelle prime file. Telefonare al numero 347-6923420 (anche whatsapp) o scrivere a prenotazione@ilteatrosietevoi.it, da lunedì a venerdì dalle 16 alle 20. 

A leggere questo spettacolo dal punto di vista della tecnica teatrale, bisogna far riferimento al personaggio del Clown, creato e tramandato dal Circo tra Settecento ed Ottocento. All’epoca né il circo e neppure il clown erano considerati forme teatrali: il clown aveva il compito di intrattenere il pubblico tra un’attrazione e l’altra, come i giullari delle corti medievali. Il circo ha creato due tipi distinti di clown: il Bianco e il Rosso (quello col naso rosso, noto come Augusto). Essi costituiscono una coppia simbiotica; due opposti atteggiamenti psicologici dell’essere umano in perenne lotta tra loro. Il clown Augusto rappresenta la goffaggine, la ridicolaggine, il fallimento, la disorganizzazione, la trasgressione, l’anarchia, l’emotività, il bambino, la pancia. Il suo contrario, il clown Bianco, sta per l’ordine, le regole, l’autorità, la disciplina, la razionalità, la genitorialità, la testa. Il loro rapporto non è altro che l’esternalizzazione dei conflitti interiori dell’essere umano, espressi nella configurazione di due figure separate.

Calando questa distinzione teorica nella pratica, “Tre maggiordomi e un bebè” è la storia di tre clown Augusti, che cercano di confrontarsi con il più classico dei clown Bianchi, una figura quasi mitologica sia per perfezione, che per discrezione: il Maggiordomo. Il maggiordomo, stile inglese, è sempre impeccabile, attento al dettaglio ed elegante nei movimenti. Mettiamo di essere all’open day di una Scuola internazionale di maggiordomi, i cui allievi, i clown Augusti, sono un ex domatore di circo in pensione, una cameriera entusiasta che sogna di diventare una vedette ed un ex mago dalle mani fatate che gioca a fare il Casanova. Per diventare maggiordomo i tre Augusti vengono sottoposti a prove durissime e devono affrontare sfide di abilità impossibili. Ma, soprattutto, c’è una prova terribile, che li attende: accudire il bebè del proprio datore di lavoro. E qui ne inventeranno di ogni tipo pur di impedire che il frugoletto mandi a monte la loro scalata verso il successo. Lazzi, giochi di magia, trasformazioni e animazione di oggetti vari, tutte le follie più sgangherate per dare la stura al divertimento del pubblico, trasportandolo in un mondo trasognante e parallelo.

Il Teatro Siete Voi è un progetto di Irene Lissandrin per ViviRovigo, col sostegno di Circuito regionale multidisciplinare Arteven, Mic e Regione Veneto, il contributo e la collaborazione della Provincia di Rovigo con RetEventi e Fondazione Cassa di risparmio di Padova e Rovigo, il patrocinio di Fondazione Banca del monte di Rovigo, il sostegno di Fondazione Rovigo cultura, la partnership dei comuni di Adria, Costa di Rovigo, Villanova del Ghebbo, Ariano nel Polesine con Pro loco Ariano, Pettorazza Grimani, Bergantino, Stienta, Canda, Corbola, Ficarolo e Rovigo; sponsor Borsari Idb group, Polaris srl, Baccaglini auto, Sabrina Silvestrini Fideuram, Banca del Veneto centrale, Rotary alto Polesine, Il Circolo di Rovigo.

Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici