Porto Viro-10 anni di Protezione civile.

(Porto Viro, 13 Ottobre 2015)A festeggiare il 10ecimo compleanno del gruppo di protezione civile di Porto Viro, sabato mattina nella sede dell’istituto comprensivo di Porto Viro, c’erano  i  volontari dei vari gruppi del distretto Ro1(Adria,Loreo,Porto Viro e Rosolina)e gli alunni delle scuole medie. Ad aprire l’evento la coordinatrice di distretto Roberta Bonafè,seguita dal Sindaco e presidente di protezione civile Thomas Giacon.”Oggi festeggiamo i dieci anni della protezione civile attraverso l’operato dei volontari che si attivano ogni volta che si presentano situazioni di emergenza, in un  territorio che si trova sotto al livello del mare, con punte di  4,60 metri. Una situazione creatasi in seguito al fenomeno della subsidenza, causata dalle estrazioni del metano negli anni 50-60.Qui, gli uccelli volano più in basso rispetto ai pesci che vivono in acqua”.
 
Dopo i saluti, è seguita l’alzabandiera sulle note dell’inno di Mameli e la benedizione da parte di don Gianantonio, padre salesiano della parrocchia di Scalon e la recitazione della preghiera del volontario,da parte di una studentessa di terza media. Dopo la visita degli alunni alla tenda pneumatica e ai mezzi di protezione civile, allestiti a festa nel parcheggio della scuola media di Contarina, è seguita nell’aula magna la presentazione del progetto “a scuola con la protezione civile” . Iniziativa che aveva lo scopo di far conoscere alle giovani generazioni cos’è la protezione civile e l’importanza del ruolo dei volontari.

“La protezione civile è composta da volontari, che oltre a prodigarsi per gli altri, seguono un percorso di formazione attraverso corsi di addestramento per poi   svolgere la funzione di supporto agli agenti di polizia locale e alle forze dell’ordine-spiega Roberta Bonafè-“.

“I volontari del gruppo di protezione civile sono persone come noi, con famiglie, che si occupano di proteggere il territorio nelle situazioni di calamità naturali-ha evidenziato il vice sindaco e assessore alla protezione civile Roberto Tortello-. Sono persone che nei momenti di piena dei fiumi, monitorano gli argini con turni che coprono le 24 ore, in azione sinergica con gli enti come il consorzio di Bonifica e l’Agenzia interregionale per il fiume Po(Aipo)”.

”Una rete indispensabile tra enti-ribadisce  Davide Diegoli, consigliere provinciale delegato alla protezione civile-che si adoperano per la sicurezza del territorio secondo i piani di emergenza ”.

“Senso del rispetto e dell’educazione  civica, sono alla base per essere un volontario di protezione civile -ha sottolineato Monica Gambardella ,responsabile provinciale del servizio di protezione civile-Dietro alla formazione di un volontario, c’è tanto lavoro silenzioso per un sistema di protezione civile, dove ogni persona ha un ruolo ben definito in una squadra, dove tutti i ruoli sono importanti.”

Successivamente il direttore del Consorzio di bonifica Giancarlo Mantovani e il geometra Paolo Longo di Aipo, hanno spiegato il ruolo degli enti che rappresentano e l’importanza della convenzione firmata con la provincia di Rovigo per la gestione di piena dei fiumi nel nostro territorio.

L’incontro è terminato con la consegna degli attestati ai soci fondatori del gruppo di protezione civile in questi anni di attività:Arnaldo Baldin, Artemio Pieretto, Riccardo Tiozzo, Manuel Fabbris, Nerino Tomasi, Paolo Galli, Gilberto Pregnolato, Luigi Fonsati, Roberto Bertarello, Mauro berti,Attilio Fonsatto e Roberta Bonafè.

 

Guendalina Ferro

Servizio Informazione Comune di Porto Viro
Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici