Porto Viro-Cicogna speciale

Parte il progetto “cicogna speciale informa”

(Porto Viro, 9 Settembre 2015) “La cicogna speciale informa” è il titolo della nuova progettualità che il comune di Porto Viro vuole intraprendere a beneficio delle famiglie con figli speciali in azione sinergica con l’ulss 19 di Adria, la regione Veneto e la collaborazione della conferenza dei sindaci.

“Scopo dell’iniziativa, quella di stilare un vademecum dove vengono raccolte tutte le informazioni utili per quelle famiglie con bambini disabili, che devono intraprendere il necessario percorso burocratico a secondo della disabilità da affrontare –spiega il sindaco Thomas Giacon –“.

”Molto più spesso di quanto si pensi, a Porto Viro così come in qualsiasi altra realtà locale, arrivano per così dire delle “cicogne speciali”-commenta l’assessore Marialaura Tessarin– famiglie che nel momento di gioia più grande delle loro vite, si trovano ad affrontare situazioni di difficoltà e disagio legate all’arrivo di un bambino portatore di handicap, genitori giovani, o meno giovani, che oltre a sentirsi impotenti di fronte a tale ingiustizia, chiaramente si trovano impreparati a dove gestire tutte le varie problematiche che ruotano attorno alla crescita, all’educazione e all’inserimento in società di un bambino disabile”

“Il motivo per attivarmi in merito-spiega il sindaco Thomas Giacon– è stata la richiesta di una giovane madre, che all’arrivo della figlia  con disabilità seria, si è ritrovata insieme al marito in un vortice di confusione, ma soprattutto di solitudine, una situazione caotica  e disorganizzata che li ha trascinati da un ufficio all’altro, per poi tornare nuovamente all’ufficio precedente, per poi scoprire ancora che mancavano dei documenti. In sinergia quindi con l’assessore alla cultura Marialaura Tessarin, abbiamo deciso di ottimizzare la rete tra le istituzioni, con lo scopo  di fornire alle famiglie, attraverso un apposito opuscolo, l’itinerario degli uffici da raggiungere e a cui appoggiarsi , le persone e gli esperti a cui rivolgersi, la documentazione da raccogliere e il tutto suddiviso e catalogato in base al tipo di disabilità, adottando uno schema specifico per ogni intervento”.

Guendalina Ferro

Servizio Informazione Comune di Porto Viro
Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici