Porto Viro-Soshihan G.Yamamoto cintura rossa 10° Dan

(Porto Viro 10 Settembre 2015)Ritorna in Italia una delle più importanti autorità marziali Giapponesi, il presidente mondiale della Goju Ryu I.K.O. (International Karate Do Organizatio) di Tokyo, Soshihan G.Yamamoto  cintura rossa 10° Dan (classe 1938).

Il M° Yamamoto che ha dedicato la sua vita allo studio del karate Tradizionale Goju Ryu, ancora oggi alla soglia dei suoi 80 anni, si occupa della preparazione e dell’aggiornamento di molti insegnanti in vari paesi del mondo, oltre a  dirigere la palestra KANDA RENSEIKAN in Tokyo  e, continua instancabilmente a coordinare la I.K.O. a livello globale. Insomma una leggenda vivente per chi pratica il Goju Ryu Iko in Italia.

Una leggenda che ha deciso di intraprendere il suo ultimo viaggio in Italia, vista la sua età avanzata, dal 13 al 15 settembre presso il club Monteverde di Roma, dove  terrà dei seminari non solo di studio pratico del karate Goju Ryu Giapponese ma anche di cultura e storia marziale.

Un’occasione veramente importante e la possibilità di toccare con mano una leggenda vivente del karate Nipponico.

“Le adesioni per questo evento hanno superato ogni aspettativa.Un evento che vedrà  la partecipazione di maestri da tutta europa-fa sapere il maestro Portovirese  Cristian Ruzza,cintura nera 4° dan-“ che  presenzierà come rappresentante dell’area del nord est.Un tecnico attualmente riconosciuto direttamente dalla sede centrale di Tokyo con il titolo di Jokyo (Maestro Esperto) e dalla scuola del M° Yamamoto con il grado di 4° dan dalla Dai Nippon Butoku Kai di Kyoto, la prima e la più prestigiosa organizzazione fondata in Giappone per preservare le arti marziali tradizionali ed il loro contenuto etico-filosofico. Una scuola  voluta dallo stesso Imperatore Meiji nella seconda metà del 1800.

Per la due giorni di goju Ryu, il maestro Ruzza consegnerà come rappresentante del nord est Italia, al maestro Yamamoto, una targa firmata dal sindaco di Porto Viro Thomas Giacon per omaggiarlo della sua visita con un segno tangibile per una realtà importante come la scuola del maestro Ruzza, che ha sede nella città virtuosa di Porto Viro.

“Porto Viro può vantare una realtà sportiva come la scuola del maestro Ruzza, che diffonde lo stile Goju Ryu del karate con dedizione e serietà, tanto da esserne il rappresentante per il nord est.E per questo motivo, un omaggio del comune che rappresento, non poteva mancare alla due giorni di Roma”.

Guendalina Ferro

Servizio Informazione Comune di Porto Viro
Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici