TRANSPOLESANA-INCONTRO TRA VICEPRESIDENTE DE BERTI E SINDACI DEL TERRITORIO PER AGGIORNAMENTO SU OPERE DI POTENZIAMENTO.

VENETO-La Vicepresidente e Assessore alle Infrastrutture e Trasporti Elisa De Berti ha incontrato nel pomeriggio, a San Giovanni Lupatoto (VR), i sindaci dei Comuni attraversati dalla Statale 434 Transpolesana per presentare, insieme ai tecnici dell’Anas, l’aggiornamento del programma di manutenzione dell’infrastruttura viaria.

“L’incontro è stata l’occasione per fare il punto della situazione sulle opere di potenziamento della strada statale – ha spiegato la Vicepresidente – aspetto ritenuto strategico e su cui la Regione mantiene alta l’attenzione. In particolare, mi sono fatta portavoce del territorio che chiede un’arteria sicura e con le necessarie manutenzioni. Anas, da parte sua, ha accolto l’esigenza manifestata dai comuni e in questa occasione ha presentato l’avanzamento dei lavori previsti e il programma di quelli in calendario. La Regione – ha concluso la Vicepresidente – nonostante non abbia competenza diretta sulla Transpolesana, continua a mantenere un ruolo di vigilanza, e segnalando eventuali criticità e facendosi parte attiva per consentire ad Anas di ottenere finanziamenti”.

La “Transpolesana” è un’arteria viabilistica del Veneto, di lunghezza pari a circa 80 km con tracciato a due corsie per senso di marcia, e che attraversa 21 Comuni delle province di Verona e Rovigo, di competenza di ANAS. Il programma complessivo di potenziamento prevede un investimento di circa 64 mln di euro: il 59% dei lavori (pari a oltre 38 mln di euro) è stato ultimato, l’11% (pari a oltre 7 mln di euro) è in corso di esecuzione e la rimanente parte è in corso di progettazione. Le opere di potenziamento previste per i prossimi mesi prevedono interventi di miglioramento della pavimentazione stradale; lavori di messa in sicurezza e ripristino delle elevazioni dei sovrappassi; lavori di manutenzione straordinaria di ponti sui canali; lavori di adeguamento funzionale degli svincoli e delle corsie di accelerazione/decelerazione; miglioramento delle condizioni di percorrenza e rumorosità della strada; interventi su barriere e protezioni; lavori di adeguamento degli impianti tecnologici per la progettazione della sicurezza nelle gallerie stradali; lavori per l’implementazione tecnologica, impiantistica e di videosorveglianza.

Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici