Porto Levante-Il turismo e lo IAT.

Porto Viro, 19 Luglio 2015) Il turismo, un settore di sviluppo per il territorio grazie anche allo Iat. E’ quanto è emerso dall’incontro di lunedì 13 luglio avvenuto all’ufficio informazioni accoglienza turistica di Porto Levante, sugli aspetti naturalistici e culturali che caratterizzano l’offerta turistica del Delta del Po e nel Polesine. L’evento, promosso dal Comune di Porto Viro e dalla cooperativa Turismo e Cultura, per valorizzare l’ ufficio Iat nell’ambito del progetto di Sive Formazione srl (Ente di formazione di Confindustria Venezia) , prevede l’ attivazione di una rete tra operatori turistici, commerciali e culturali e conseguenti incontri di formazione, informazione, oltre a dibattiti ed eventi, al fine di diventare punto di riferimento par la promozione del territorio.

Secondo step dell’evento di lunedì, è stata la visita guidata al Casone di Valle Bagliona ospiti della famiglia Penzo e Morassutti. Dopo i saluti del sindaco di Porto Viro Thomas Giacon e dell’Assessore al Turismo Silvia Gennari, che ha esposto con Donatella Girotto di Turismo e Cultura la proficua collaborazione iniziata. Sono stati illustrati agli operatori gli obiettivi generali che il punto informativo riconosciuto dalla regione veneto si propone. Successivamente, sono intervenuti Enrico Vicentini, biologo, con una breve relazione sul tema “Delta del Po: eccellenze e identità”, e Massimo Bergamini, esperto di comunicazione e marketing che ha esposto la “La cultura non è in crisi. L’importanza di un turismo culturale e ambientale per il Delta del Po”.

Secondo i dati forniti dall’osservatorio nazionale del turismo di Unioncamere per la stagione in corso le presenze cresceranno fino a toccare un incremento del 45%per quei turisti, soprattutto cinesi e coreani, che seguono i trend legati alla natura, allo sport e all’enogastronomia. “I dati emersi sul turismo nel nostro territorio sono quindi incoraggianti -spiega l’assessore Silvia Gennari – per un settore in crescita, che nelle ultime settimane può contare anche sul servizio dello Iat per una rete sempre più ampia tra operatori, come imprenditori, operatori turistici locali e le due pro loco di Porto Viro, rappresentate nell’incontro dalle due presidenti”.

Tra i presenti alla fine dell’incontro, si è convenuto di dare seguito a una serie di incontri al fine di predisporre e rilanciare un’offerta turistico e culturale condivisa per la stagione turistica 2016, che porterà delle novità in termini di offerte turistiche.

Guendalina Ferro

Servizio Informazione Comune di Porto Viro

 

Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici